Stefano Cazzella
Caccio's Blog Author

Last Tweet

Commenti

  • Azionifiat su Fiat Bravo Guerrilla Marketing
  • Amit su Business Intelligence Modeler (alpha version)
  • Stefano Cazzella su Dimensional Fact Model: dalla teoria alla pratica
  • Camillo su Dimensional Fact Model: dalla teoria alla pratica
  • Stefano Cazzella su Dimensional Fact Model

Tag Cloud

Archive for the ‘Dimensional Fact Model’ Tag

BI Academy Conference 2016 – DFM & SAP HANA

Pubblicato il 21/03/2016 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

Quest’anno la conferenza annuale dedicata alla BI Academy del Prof. Dr. Peter Lehmann era veramente gremita e ricca di interventi interessanti.

Di seguito trovate le slide del mio intervento, tenuto nella giornata del 9/3, che si è concluso con una DEMO live dell’ultima release di BI Modeler in cui ho mostrato come fosse possibile, in soli 10 minuti, creare un data mart su un ambiente SAP HANA in cloud, partendo dalla modellazione concettuale mediante DFM di un semplice requisito utente.

SAP HANA Data Mart

 

Dimensional Fact Model @ BI Academy Launch

Pubblicato il 05/01/2015 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

Il primo post dell’anno è in realtà un debito nei confronti dell’anno precedente. Avevo infatti omesso di riportare, come da tradizione, le slide presentate alla Stuttgart Media University in occasione del lancio del progetto BI Academy avvenuto il 26 Novembre scorso. Eccovi accontentati.

Il tema naturalmente è sempre lo stesso (che poi è quello per cui sono stato coinvolto nel progetto): come creare un modello dati fisico di un data mart partendo dal solo requisito di business attraverso un processo codificato e semi-automatizzato. Naturalmente la presentazione non poteva non finire che con una demo del tool BI Modeler.

 

bimodeler.com

Pubblicato il 19/11/2014 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

L’avventura iniziata nel 2006 per la realizzazione di un tool di modellazione specificamente orientato alla Business Intelligence ha raggiunto una nuova tappa: la creazione di uno spazio web indipendente da questo blog – bimodeler.com – dedicato al progetto e alla diffusione del tool.

Business Intelligence Modeler è nato dalla volontà di verificare sperimentalmente se e come un approccio model-driven fosse applicabile alla realizzazione di sistemi di supporto decisionale incentrati su modelli di analisi multi-dimensionale.

Il progetto è (lentamente e faticosamente) andato avanti, anche oltre quello che oggi si palesa a chi lo installa. Le funzionalità, al momento, sono limitate alla modellazione dati e consentono la definizione di modelli concettuali (rappresentati come Dimensional Fact Model) da cui è possibile derivare modelli logici di tipo relazionale (star-schema) cui è possibile associare proprietà fisiche (partizioni, indici, etc.) specifiche per ciascun DBMS supportato (Oracle/MySQL, SqlServer, …), fino alla creazione automatica degli script di generazione della base dati (le così dette DDL).

Ad oggi, la diffusione del tool ha raggiunto i livelli minimi per giustificare una presenza autonoma sul web. Fra i principali successi in tal senso merita una menzione speciale la collaborazione con la Stuttgart Media University nell’ambito del progetto di formazione BI Academy che sarà lanciato la prossima settimana a Stoccarda.

 

Model Driven Business Intelligence

Pubblicato il 29/11/2013 da Stefano Cazzella in Business Intelligence,Metadata Management

Al ritorno da una due-giorni a Stoccarda, con ancora tanto entusiasmo e un po’ di stanchezza, pubblico le slide presentate mercoledì mattina all’Università dei Media (http://www.hdm-stuttgart.de) sul tema dell’approccio Model Driven alla Business Intelligence.

Le slide riassumono la “vision” che guida la realizzazione del tool di modellazione BI Modeler, ossia concepire i progetti di BI (al pari di quello che avviene per lo sviluppo software in contesti altamente industrializzati) come processi iterativi che portino alla realizzazione di due macro componenti: il progetto tecnico (Project Blueprint) e la sua realizzazione (Project Deliverables). Il progetto tecnico è costituito dall’insieme dei diversi modelli che descrivono i diversi aspetti e componenti del sistema di BI & Analytics di cui i deliverables sono un’istanza.

 

BI Modeler: un (in)utile CASE software per il disegno di Dimensional Fact Model

Pubblicato il 16/01/2011 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

In questi giorni ho raccolto diversi feedback sul tool Business Intelligence Modeler (ora liberamente scaricabile dal sito www.bimodeler.com) rilasciato qualche giorno fa in versione alpha: alcuni sono stati fin troppo lusinghieri, altri rigorosamente più critici (e per questo degni di maggior interesse).

In particolare da alcune mail sono emersi diversi spunti di riflessione che ho riorganizzato in questo post sotto forma di Domanda e Risposta: non si tratta di una FAQ ma piuttosto di uno schietto scambio di opinioni sul tema.

(continua…)

 

Business Intelligence Modeler (alpha version)

Pubblicato il 10/01/2011 da Stefano Cazzella in Business Intelligence,Software

Un sistema di supporto decisionale (DSS) è costituito da diverse componenti tecnologiche: una suite di Business Intelligence, degli strumenti di Data Integration, Data Mining, Data Quality, uno o più DBMS, un Application Server, ecc. L’integrazione di tutte queste componenti richiede l’applicazione di metodologie e best practice specifiche che guidino il processo di trasformazione del requisito utente in un sistema informativo di tipo analitico.

Business Intelligence Modeler (BI Modeler o BIM) è, nella sua concezione più ampia, uno strumenti di tipo CASE a supporto di tale processo, in grado di agevolare e documentare in maniera grafica, integrata e strutturata tutte le scelte progettuali compiute nel corso della realizzazione di un sistema di supporto decisionale.

Business Intelligence Modeler

(continua…)

 

Dimensional Fact Model: dalla teoria alla pratica

Pubblicato il 28/01/2010 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

Dopo aver introdotto il formalismo Dimensional Fact Model (DFM) come strumento di definizione dei requisiti per la realizzazione di applicazioni analitiche e aver proposto una serie di regole che guidino il disegno di un modello dati relazionale in grado di soddisfare tali requisiti, è giunto il momento di vedere come sia possibile mettere in pratica tutto ciò seguendo un modello di sviluppo di tipo Model Driven.

(continua…)

 

Dal DFM allo StarSchema: come implementare uno Schema di Fatto in ambiente relazionale

Pubblicato il 30/08/2009 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

Il Dimensional Fact Model viene spesso presentato come un modello concettuale per la definizione di sistemi di data warehousing: durante la fase di analisi può essere efficacemente utilizzato per formalizzare i requisiti informativi che il sistema dovrà soddisfare, mentre nella fase di progettazione costituisce il principale input per il disegno del modello logico su cui si basa l’applicazione di Business Intelligence.

Lo stesso modello concettuale può essere implementato con diverse tecnologie: ROLAP, MOLAP, HOLAP, ecc. Anche nell’ambito di una medesima tecnologia non esiste una modalità unica di traduzione di un modello dimensionale in modello logico e spesso le scelte di disegno sono guidate da altri requisiti funzionali e non funzionali.

Di seguito vediamo un esempio di come sia possibile implementare, in ambiente relazionale, il modello dimensionale di analisi delle vendite già descritto.

Schema di fatto: vendite

(continua…)

 

Dimensional Fact Model

Pubblicato il 20/06/2009 da Stefano Cazzella in Business Intelligence

Dimensional Fact Model

Fra i vari formalismi messi a punto dal mondo accademico per la definizione di modelli multi dimensionali, il Dimensional Fact Model (DFM) è fra quelli che più di altri negli ultimi anni è riuscito a valicare i confini universitari e ad essere conosciuto ed utilizzato in diverse realtà industriali e della pubblica amministrazione.

(continua…)